Cosenza
 

Altomonte (Cs), cassette modulari per recuperare ritardi nella corrispondenza: al via la soluzione sperimentale

"Servizi postali, potenziare l'Ufficio e l'ATM Postamat, l'unico presente ad Altomonte, oltre al servizio di recapito soprattutto per le contrade rurali, dove risiedono molte persone anziane ma anche numerosi turisti. Migliorare la toponomastica per garantire la qualità della consegna della corrispondenza ai cittadini facilitando il lavoro dei portalettere. Installare in via sperimentale delle cassette modulari. È quanto hanno condiviso il sindaco Gianpietro Coppola ed i responsabili di Poste Italiane nel corso di un proficuo incontro ospitato nei giorni scorsi nella sede comunale". A darne notizia è lo stesso primo cittadino esprimendo soddisfazione per le proposte e le prospettive emerse dall'incontro al quale hanno partecipato il direttore di filiale Francesco Odierno, il responsabile Recapito Maria Rosa D'Amico e la responsabile Relazioni Istituzionali Maria Lea Pettolino.

Tra le altre, la realizzazione di un'app che faciliti l'individuazione degli indirizzi e dei destinatari e la promozione di iniziative culturali rivolte all'educazione finanziaria delle nuove generazioni e alle tematiche della inclusione e delle disabilità, oltre che dell'associazionismo in genere.

"Ritardi nella consegna della corrispondenza. La difficoltà – dichiara il Sindaco - interessa allo stesso modo i residenti e quanti possiedono nel nostro Comune le seconde case e trascorrono qui gran parte dell'anno. Il disservizio ha interessato non solo la posta ordinaria, ma anche per raccomandate e fatture o bollette di utenze. L'impegno dell'Amministrazione Comunale sarà quello di migliorare toponomastica e numerazione civica, anche nelle contrade rurali, per consentire al personale di Poste di raggiungere più facilmente i destinatari".